5° Passo

video

IL SEGRETO PER AVERE UN BIMBO? LA BILANCIA

L’obesità è nemica della fertilità femminile
Dott.ssa Valeria Savasi, Responsabile Centro di Riproduzione Assistita Ospedale Luigi Sacco Milano. Dott.sa Arianna Laoreti, Ospedale Luigi Sacco Milano

… nel 60-70% dei casi se il peso torna normale, anche la fertilità viene recuperata
L’obesità è nemica della fertilità femminile. Numerosi studi lo dimostrano: l’eccesso di peso corporeo e le alterazioni del metabolismo associate a questa condizione interferiscono con la fertilità femminile, impedendo o ritardando il concepimento e influendo negativamente sulla futura gravidanza.

Ma quando si parla di obesità?
L’indicatore oggettivo che permette di stabilire se una persona ha un peso nella norma è l’indice di massa corporea (in inglese: BMI, Body Mass Index). Si calcola dividendo il peso, espresso in chilogrammi, per il quadrato dell’altezza, espressa in metri. La normalità è compresa tra 18 e 25. Un BMI inferiore a 18 indica che la persona è sottopeso. Se il BMI è compreso tra 26 e 29 la persona è sovrappeso. Si parla di obesità se il BMI è uguale o superiore a 30.