3° PASSO


video


I FARMACI IN GRAVIDANZA SONO UN PERICOLO?

di Dott.ssa Arianna Prada, Dott.ssa Cinzia Lucia Paolini
Clinica Ostetrico Ginecologica - Università degli Studi di Milano
Azienda Ospedaliera San Paolo

Spesso una donna incinta o che desidera una gravidanza vive la prescrizione di farmaci ad una donna con ansia e paura di nuocere al proprio bambino. Ciò può anche spingere all’omissione di trattamenti medici invece necessari e benefici per la donna.

Oggi sappiamo che molti farmaci sono innocui in gravidanza ed in allattamento mentre solo pochi sono realmente sconsigliati. Per alcune terapie, infine, non ci sono dati di sicurezza e, in questi casi, sarà la reale necessità della cura a guidare il medico nella scelta ponderata tra benefici per la madre e gli eventuali rischi teratogeni per il feto.

Definiamo teratogenicità (dal Greco Τερας-ὸς, ovvero "mostro") la capacità di una sostanza di causare malformazioni fetali se assunta tra la 3° e l’8° settimana dal concepimento. Ogni anno nascono circa un 2-3% di bambini con malformazioni maggiori e sono solo pochi i casi provocati dall’assunzione materna di qualsivoglia sostanza. Infatti, meno dell’1% delle malformazioni congenite è causata... continua (controlla qui i farmaci che puoi usare)